Astana punta sulla Green Economy

Astana. 30/07/14. Il Kazakhstan guarda alla green economy considerata oramai un passaggio obbligato per il Paese. A dirlo il Ministro dell’Ambiente e delle Risorse Idriche Nurlan Kapparov durante la prima riunione del consiglio sulla transizione alla “green economy”, presieduto dal Primo Ministro kazako Karim Massimov il 30 luglio.

«Il Kazakistan ha bisogno di ricerca, per completare il processo di studio sui cambiamenti climatici e deve vederlo da un punto di vista degli interessi nazionali», Kapparov ha  aggiunto.

Il cambiamento climatico richiede uno studio attento e vuole un costante monitoraggio. Nella sua relazione, il ministro, ha illustrato le regioni e i settori economici più esposti ai cambiamenti climatici e le conseguenze per il Paese.

Il Consiglio ha presentato una serie di raccomandazioni al governo. Un complesso di misure sull’adattamento del Kazakistan ai cambiamenti climatici sarà elaborato sulla loro base.

Il Primo ministro ha incaricato i responsabili delle agenzie statali interessate a presentare al Governo le proposte, tenendo conto delle raccomandazioni del Consiglioshutterstock_green-growth_71322319-e1363164085934.

Niente tasse per EXPO 2017 Astana

I materiali e le attrezzature importati in Kazakistan da paesi terzi per EXPO-2017, saranno tassate ad aliquota zero del dazio doganale.

Lo ha affermato il primo vice primo ministro Bakhytzhan Sagintaev dopo un incontro a Mosca con la Commissione economica eurasiatica ai vice primi capi di governo. Secondo il referente del Kazakhstan le merci importate dall’esterno dell’Unione doganale e destinata alla preparazione e lo svolgimento della mostra EXPO-2017 internazionale, saranno esenti dal dazio. «Per essere attraenti rispetto ai nostri investitori, dobbiamo creare delle condizioni favorevoli. Oggi queste condizioni sono dovute al fatto che tutte le attrezzature e gli altri materiali devono essere importati senza l’applicazione di dazi doganali e lo sdoganamento deve essere facile. I colleghi hanno sostenuto la nostra proposta, per la quale siamo grati» ha detto B.Sagintaev. «Tutti i materiali importati in Kazakhstan per EXPO-2017, saranno tassati ad aliquota zero del dazio doganale» ha detto.

Voli Turkish Airlines per il Kazakhstan

Turkish_Airlines.gifAl fine di favorire il traffico di clientela d’affari verso il Kazakhstan, questo Consolato ha stipulato un accordo con la Compagnia aerea Turkish Airlines che consente condizioni di favore per quanto riguarda la flessibilità del biglietto e la franchigia bagaglio.

La  Turkish Airlines vola su Astana e Almathy con comode coincidenze via Istanbul. Nel 2013 questa Compagnia  ha vinto per la terza volta consecutiva lo “Skytrax World Airline Award”, quale migliore Compagnia aerea d’Europa.

Per maggiori informazioni, potete contattare i nostri uffici dal lunedì al venerdì dalle 09.30 alle 13.00.

Ingresso in Kazakhstan senza visto per i cittadini italiani

passaportoDal 15 luglio 2014 al 15 luglio 2015 i cittadini italiani (e quelli USA, dei Paesi Bassi, della Gran Bretagna, della Francia, della Germania, della Malesia, degli Emirati Arabi Uniti, della Repubblica di Corea e del Giappone) potranno recarsi in Kazakhstan senza visto per turismo o per affari, purchè il periodo di permanenza non superi i 15 giorni dal giorno di ingresso in Kazakhstan. Il termine dei 15 giorni è estremamente rigoroso.

Il provvedimento è stato preso dal Governo Kazako al fine di semplficare l’accesso al Paese e sollecitare l’interesse di uomini d’affari e turisti.