Niente tasse per EXPO 2017 Astana

I materiali e le attrezzature importati in Kazakistan da paesi terzi per EXPO-2017, saranno tassate ad aliquota zero del dazio doganale.

Lo ha affermato il primo vice primo ministro Bakhytzhan Sagintaev dopo un incontro a Mosca con la Commissione economica eurasiatica ai vice primi capi di governo. Secondo il referente del Kazakhstan le merci importate dall’esterno dell’Unione doganale e destinata alla preparazione e lo svolgimento della mostra EXPO-2017 internazionale, saranno esenti dal dazio. «Per essere attraenti rispetto ai nostri investitori, dobbiamo creare delle condizioni favorevoli. Oggi queste condizioni sono dovute al fatto che tutte le attrezzature e gli altri materiali devono essere importati senza l’applicazione di dazi doganali e lo sdoganamento deve essere facile. I colleghi hanno sostenuto la nostra proposta, per la quale siamo grati» ha detto B.Sagintaev. «Tutti i materiali importati in Kazakhstan per EXPO-2017, saranno tassati ad aliquota zero del dazio doganale» ha detto.

La bandiera di EXPO 2017 a Napoli il 2 maggio 2014

Iskakov_NapoliVenerdí 2 maggio il viaggiatore e filantropo kazako Sapar Iskakov è giunto a Napoli, unica tappa italiana di un tour che tocca 26 Paesi, per portare la bandiera di EXPO 2017 che si terrà ad Astana, capitale del Kazakhstan, dal 10 al giugno al 10 settembre 2017.

Sarà la prima volta, nei 160 anni di storia dell’Esposizione, che un Paese centro-asiatico ospiterà questa manifestazione.

Tema dell’edizione 2017 è “Future Energy” con focus sulle energie rinnovabili. È sorprendente  che un Paese che basa la propria economia sul settore estrattivo e la produzione di energia tradizionale sia attento alle problematiche relative alla sostenibilità ambientale.

Il 24 aprile di quest’anno il Presidente Nazarbayev ha ufficialmente aperto i cantieri per la realizzazione della cittadella espositiva su progetto dello studio Smith+Gill che ha prevalso sui masterplan presentati dai più importanti studi di progettazione, tra cui quelli di Zaha Hadid e Massimiliano Fuksas.

Ad accogliere Iskakov a Napoli, l’Assessore alla Cultura del Comune di Napoli, Nino Daniele, il Console onorario del Kazakhstan a Napoli, Sergio Moscati, ed una delegazione dell’Ambasciata del Kazakhstan in Italia, guidata dal Consigliere, Nurlan  Khassan, e del 1° Segretario, Anar Dudbayeva.

Nel corso della conferenza stampa svoltasi nella Sala della Loggia di Castelnuovo, Iskakov ha illustrato il progetto di Astana 2017 ed ha raccontato alcune delle esperienze che ha vissuto nel corso di questo viaggio in veste di testimonial dell’esposizione.

L’Assessore Daniele ha ringraziato il viaggiatore kazako per aver scelto Napoli per portare questa testimonianza ed ha ribadito l’apertura della città verso gli altri Paesi e le culture diverse.

Il Console onorario Moscati ha concluso l’incontro, tracciando un breve profilo del Kazakhstan ed ha sottolineato come Astana e Napoli siano due città molto diverse per cultura e tradizione,  ma proprio per questo motivo perfettamente complementari.

Al termine dei lavori, tutti gli intervenuti sono stati invitati a firmare la bandiera ufficiale di Astana EXPO 2017 che Iskakov riporterà in patria al termine del suo giro nei 26 Paesi.

Video della conferenza stampa

EXPO: 2015 Milano, il presente. Astana 2017, il futuro.

logoEXPO EXPO 2015 è ormai alle porte, ma in Kazakhstan già fervono  i preparativi per l’edizione 2017 che si propone di divenire  una pietra miliare, per interesse, partecipazione  ed investimenti, nella storia dell’Esposizione internazionale. EXPO  2017 si terrà ad Astana, tra il 10 giugno e il 10 settembre 2017, sul  tema Future Energy (Energia del Futuro), ed affronterà il rapporto tra energie ed ambiente, con particolare riferimento  alle energie rinnovabili ed alla sostenibilità ambientale. Nonostante il Kazakhstan sia tra i principali produttori di materie prime mondiali, ha già dimostrato da alcuni anni grande sensibilità nei confronti di  questo fondamentale problema che coinvolge tutta l’umanità facendosi, tra l’altro, promotore del progetto Atom per la denuclearizzazione ed aderendo ad altre iniziative che stimolano il dibattito, nuove idee  ed investimenti verso le energie rinnovabili e le tecnologie “pulite”. E’ prevista la partecipazione di oltre 100 Paesi e 6 organizzazioni internazionali che saranno presenti sui 25 ettari di area dedicata. Massicci investimenti sono stati stanziati dal Governo per  realizzare un’edizione spettacolare che diventi  un modello  per amplificare l’attenzione ed il dibattito mondiale su queste tematiche. Per promuovere Astana Expo 2017, il Kazakhstan  ha partecipato, dal 18 al 22 Gennaio, con un proprio padiglione di 225 metri quadri all’International Summit on Future Energies di Abu Dhabi, ricevendo la visita, nel corso della Cerimonia inaugurale, dello Sceicco Mohammed bin Zayed al Nahyan, Principe di Abu Dhabi e comandante supremo delle Forze Armate degli Emirati Arabi Uniti. Altre iniziative e manifestazioni sono state messe a punto per attirare l’attenzione sull’evento, dal  concorso fotografico EXPO Winter  ad una spedizione marittima che porterà la bandiera di EXPO 2017 in 20 Paesi, tra cui l’Italia, per incontrare  Rappresentanti di organizzazioni Internazionali. Ad Astana si cominciano già a registrare  le visite delle prime delegazioni di Paesi che parteciperanno all’esposizione. Il Consolato della Repubblica del Kazakhstan a Napoli è a disposizione per fornire informazioni e supporto  alle Aziende ed agli Imprenditori Campani interessati a partecipare ad EXPO 2017.