Unione Economica Euroasiatica

I presidenti di Kazakistan, Russia e Bielorussia hanno firmato il trattato sulla creazione dell’Unione Economica Eurasiatica ad Astana.

Il trattato è stato firmato nel corso di una solenne cerimonia presso il Palazzo dell’Indipendenza, da Nursultan Nazarbayev, Vladimir Putin e Alexander Lukashenko.

Il Kazakhstan è stato uno dei principali promotori di questa  integrazione eurasiatica.

L’ idea e la necessità di creare l’Unione Eurasiatica è stata espressa sin dal 1994 dal presidente Nursultan Nazarbayev, che fu il primo promotore di un’ unione tra Stati Euroasiatici  basata su principi di uguaglianza e di  reciproco vantaggio per tutti gli Stati membri.

Il trattato entrerà in vigore il 1 ° gennaio 2015. L’Unione economica eurasiatica è stata progettata per rafforzare i legami tra i tre Paesi che hanno già unito le loro forze nell’unione doganale creata nel 2010. I tre stati si impegnano a garantire la libera circolazione di beni, servizi, capitali e forza lavoro, per concordare politiche nei settori chiave dell’economia, quali: energia, industria, agricoltura e i trasporti. Questo Trattato completa la formazione del più grande mercato condiviso nella zona CIS (170 milioni di persone), che sarà un nuovo volano660-0-20140529_113000_98B5BE92  di sviluppo economico.

Entro la fine dell’anno dovrebbero entrare a far parte dell’Unione Euroasiatica anche l’Armenia ed il Kirghizistan.